Tutti gli articoli in L’arte dell’espresso

Coffea arabica: DNA sotto la lente

Arabica by Jean-Marie Hullot

Nota come la più pregiata, grazie all’ottima resa aromatica e al ridotto contenuto di caffeina dei semi  – normalmente intorno al 12 per mille sulla parte secca –, l’Arabica potrebbe risentire nell’immediato futuro dei cambiamenti climatici in corso. Continua →

Pausa caffè per botanici

Coffee bean di Juan Camilo Trujillo

Cosa c’è dentro un sacco di caffè tostato? Le miscele per espresso presenti in commercio comprendono spesso un misto di chicchi assortiti tra diverse varietà, coltivatori e paesi d’origine. Va da sé che il concetto di varietà botanica risulta piuttosto sfuggente. Eppure il gusto del caffè in tazzina è un effetto combinato del terroir, ossia della zona di provenienza, e – soprattutto – della cultivar, ovvero della base genetica. Continua →

Il buongiorno si vede dal caffè

Kristina Alexanderson

Caffè che passione. Come per ogni piacere, la parola d’ordine è moderazione. I valori di caffeina concessi giornalmente sono individuali, ma per definire il concetto di consumo moderato si può tener presente che un espresso contiene mediamente 80 mg caffeina, consentendo l’assunzione di 3-5 tazzine al giorno senza il rischio di superare la dose consigliata. Continua →